Genova Film Festival

TINA PICA

TINA PICA
Daniele Ceccarini (2017 – 45’ – documentario)

Soggetto e sceneggiatura Paola Settimini; Fotografia Daniele Ceccarini; Suono Egildo Simeone; Montaggio Daniele Ceccarini e Sara Bonatti; Musica Egildo Simeone e Livio Bernardini
Interpreti Lello Arena, Valerio Caprara, Matteo Taranto, Steve Della Casa, Giulio Baffi, Lucilla Parlato, Antonella Questa, i nipoti Franco Pica e Franco Pica
Produzione e distribuzione
Associazione Cinema e Cultura

LA TRAMA
Un documentario dedicato alla figura di Concetta Annunziata Pica, in arte Tina Pica, amatissima per il suo carattere di brusca e burbera caratterista dalla voce cavernosa. Un’attrice inconfondibile che ha lavorato con i più grandi registi italiani, formidabile “spalla” di Eduardo De Filippo, Vittorio De Sica e Totò. Il documentario ripercorre la sua carriera, il rapporto d’amore e odio con Eduardo, il successo cinematografico con il personaggio di Caramella fino a diventare un’icona incontrastata del cinema italiano, un modello per tutti i caratteristi contemporanei.

L’AUTORE
Daniele Ceccarini, nato il 7 luglio 1983, è un regista, filmmaker documentarista. Diplomato in Regia Cinematografica alla Scuola Nazionale del Cinema, ha studiato fotografia all’Accademia di Fotografia Kaverdash di Milano. Ha realizzato numerosi video-progetti, cortometraggi, documentari e reportage fotografici, tra cui: “La Lunigiana, Licciana Nardi La via del sale e la Via del Santo Volto”, vincitore del Premio Lunigiana Storica (2014); il doc omaggio alla carriera di Milena Vukotic con la partecipazione della regista Lina Wertmuller (2015); il doc sulla carriera di Antonio Salines e sul teatro Belli di Roma (2015). Insieme a Paola Settimini, il documentario “Tirreno Power – l’inchiesta giudiziaria e gli impatti del carbone”, vincitore nella categoria professionisti al Festival di Imperia e Libera Stampa in Libero Stato (2016). Nel 2017 il cortometraggio “#Gerda”, dedicato al tema dell’autismo, con protagonista Alessandro Haber, e il documentario “Tonino”, dedicato alla figura di Tonino Guerra, entrambi finalisti a numerosi festival nazionali e internazionali. Nel 2018 ha realizzato il docufilm “Il nome del padre”, vincitore del Premio Giuria Giovane al Sardinia Film Festival, e il documentario “Tina Pica”, presentato in anteprima nazionale al Napoli Film Festival. Ha pubblicato un libro sul cinema: “Enzo Ungari il mangiatore di film” (Edizioni Cut-Up, 2016).

PASSWORD RESET

LOG IN