Genova Film Festival

GFF20 – I VINCITORI

GFF20 – I VINCITORI

SHARE

I PREMIATI

CONCORSO NAZIONALE CORTOMETRAGGI

La giuria ufficiale composta dall’autore e produttore di film d’animazione Jacopo Martinoni, dal musicista e regista Massimo Morini e dall’attrice e regista Giorgia Wurth ha attribuito il Premio per il Miglior Cortometraggio al film Moths to flame di Marco Pellegrino Per l’originale idea, la bella fotografia e efficace recitazione dei due attori protagonisti. Un film ben calibrato sulle presunte verità e falsità dell’uomo sulla luna, in una meta-narrazione di altra verità anch’essa recitata.”

Menzioni speciali per Framed di Marco Jemolo per “L’ottima animazione in stop-motion, dall’originale script e messa in scena, ottimamente animata e con ottimi tempi di recitazione, al pari di un film live-action”, Fino alla fine di Giovanni Dota “Per il soggetto geniale, la sceneggiatura ironica ma realistica, la realizzazione credibile nonostante la trama paradossale. Il colpo di scena finale è la degna conclusione di un prodotto fortemente originale”, La giornata di Pippo Mezzapesa “Per la necessaria denuncia civile, per la sua forza espressiva struggente che con una fiaccolata dà luce a chi è invisibile. A chi ancora oggi muore di fatica in un campo per due euro l’ora. Perché mai più nessuno come Paola” e L’affitto di Antonio Miorin “Per la scrittura essenziale, efficace, mai retorica, capace di agganciare lo spettatore e trascinarlo nel conflitto di una coppia che ha preso una tormentata decisione di Vita”.

CONCORSO NAZIONALE DOCUMENTARI

Per il Concorso Nazionale Documentari la giuria, composta dalla giornalista Erika Dellacasa, dal regista e sceneggiatore Giovanni Robbiano e dal giornalista Ferruccio Sansa, ha assegnato il Premio per il Miglior Documentario a Strange fish di Giulia Bertoluzzi  “Il film tratta un tema di grande urgenza ed attualità, peraltro ampiamente illustrato da numerosi lavori recenti di documentario e non, ma riesce a trovare una sua cifra emotiva e di linguaggio nel ritratto umanissimo e coinvolgente di personaggi di notevole spessore civile, ritratti con partecipazione e passione sincera e mai retorica”.

Menzione speciale per Sagre Balere di Alessandro Stevanon Il film crea con maestria raffinata e tratto mai banale l’epopea di una realtà nascosta ai più ma vicinissima, grazie al un ritratto affettuoso, ironico e infine malinconico di un mondo. L’autore mostra competenza narrativa e stile personale grazie anche ad una notevole gestione di ogni componente del testo, scrittura, montaggio, tecnica e la strategia della messa in scena ed al contributo sincero e appassionato del protagonista, vero eroe della provincia nostrana”.

PREMIO PER LA MIGLIOR COLONNA SONORA

Assegnato a Beauty di Nicola Abbatangelo “Per la perfetta commistione tra immagini, fotografia e musica e per l’ottima orchestrazione delle composizioni originali. Questi elementi elevano la produzione ad un livello internazionale”.

PREMIO DELLA CRITICA

La Giuria del Premio della Critica, assegnato dal Sindacato Nazionale Critici Cinematografici Italiani e composta da Claudio BertieriMassimo Marchelli e Aldo Viganò del Gruppo Ligure Critici Cinematografici ha deciso di premiare Beauty di Nicola Abbatangelo “Per l’equilibrio tra lo spessore dell’argomento affrontato e la sua sontuosa messa in scena che esalta recitazione e scenografia e rende funzionali narrativamente tagli fotografici e movimenti di macchina”.

PREMIO OBIETTIVO LIGURIA

La giuria di Obiettivo Liguria, composta dalla giornalista e critica cinematografica Francesca Felletti, dalla talent manager e critica Francesca Savino e dall’autore e regista Roberto Verace, ha assegnato il Primo Premio della sezione Obiettivo Liguria a Tina Pica di Daniele Ceccarini “Ritratto incisivo un’attrice caratterista che, ancora oggi, contraddice lo stereotipo della donna desiderabile solo per la sua bellezza esteriore. Un documentario efficace che, attraverso testimonianze e significativi frammenti dei suoi film, riesce a trasmettere anche alle nuove generazioni la grandezza di questa artista”.

Menzione speciale a La scuola del Mediterraneo. Ritorno a Villa Palme di Adel ObertoStoria esemplare di Hans Weil, un professore ebreo tedesco che salvò decine di bambini come lui perseguitati, fondando una scuola all’avanguardia a Recco, in provincia di Genova”.

PREMIO DAUNBAILÒ

Il Premio Daunbailò, assegnato dall’Associazione organizzatrice del Festival, è invece andato a La giornata di Pippo Mezzapesa.

PREMIO DEL PUBBLICO

Il Premio del Pubblico, decretato dagli spettatori del Genova Film Festival, tra tutti i film in concorso delle tre sezioni competitive è stato vinto da Il passato che resta di Marco Di Gerlando e Ludovica Gibelli.

 

PASSWORD RESET

LOG IN