Sito relativo al 19* Genova Film Festival

INGRANDIMENTI – LUIGI LO CASCIO

INGRANDIMENTI – LUIGI LO CASCIO

LUIGI LO CASCIO

Palermo, 1967. È attore e regista cinematografico e teatrale. Dopo aver  frequentato per due anni la facoltà  di medicina, col sogno di diventare  psichiatra, entra a far parte del gruppo di teatranti di strada  palermitano le  Ascelle. Con Federico Tiezzi debutta in teatro, nel 1989, con un piccolo ruolo  in Aspettando  Godot di Samuel Beckett. Nel 1992 si diploma come attore  all’Accademia di Arte Drammatica Silvio  D’Amico di Roma e inizia subito a  lavorare a teatro, diretto da nomi come Giuseppe Patroni Griffi e Carlo  Cecchi. Il suo esordio cinematografico, fra l’altro come protagonista, avviene  nel 2000, con la parte di  Peppino Impastato nel film I cento passi di Marco  Tullio Giordana, che gli vale il David di Donatello come  Miglior Attore  Protagonista. Nel 2001 è in Luce dei miei occhi di Giuseppe Piccioni, per cui  vince la Coppa  Volpi alla 58° Mostra del Cinema di Venezia e il Premio  Pasinetti come Miglior Attore. L’anno seguente recita ne Il più bel giorno della  mia vita, diretto da Cristina Comencini. Nel 2003 torna a lavorare per Marco Tullio Giordana in La Meglio Gioventù, per cui ottiene le nomination come Miglior Attore Protagonista al David di Donatello e all’European Film Award e il Nastro d’Argento 2004, ex aequo con tutti i protagonisti maschili del film. Nel 2003 in Buongiorno, notte di Marco Bellocchio è uno dei sequestratori di Aldo Moro, mentre Alessandro Piva gli offre il suo primo ruolo comico nella commedia Mio cognato, accanto a Sergio Rubini. Del 2004 sono le interpretazioni nel thriller Occhi di Cristallo di Eros Puglielli e in La vita che vorrei di Piccioni. Nel 2005 torna a recitare per la Comencini ne La bestia nel cuore, dove condivide insieme a Giovanna Mezzogiorno il dolore di una violenza familiare rimossa; mentre nel 2007 in Il dolce e l’amaro di Andrea Porporati interpreta un boss di Cosa Nostra deciso a cambiare vita. Nel 2008 fa parte del cast di Miracolo a Sant’Anna di Spike Lee e nel 2009 lo ritroviamo ne Gli amici del Bar Margherita di Pupi Avati, che ancora lo dirigerà nel 2013 nel film Il bambino cattivo. Nel 2012 partecipa al film Romanzo di una strage di Marco Tullio Giordana e nello stesso anno passa dall’altro lato della macchina da presa dirigendo La città ideale, che vince nel 2013 il Premio Roseto opera prima. Figura poi nel cast del film corale Baarìa (2009) di Giuseppe Tornatore e in Noi Credevamo (2010) di Mario Martone. Nel 2014 è diretto da Paolo Virzì ne Il capitale umano e da Ivano De Matteo ne I nostri ragazzi. Nel 2015 recita al fianco di Alessandro Gassman e di Valeria Golino nel film Il nome del figlio, diretto da Francesca Archibugi.

Come attore: I cento passi (2000) di Marco Tullio Giordana, Luce dei miei occhi (2001) di Giuseppe Piccioni, Il più bel giorno della mia vita (2002) di Cristina Comencini, La meglio gioventù (2003) di Marco Tullio Giordana, Buongiorno, notte (2003) di Marco Bellocchio, Mio cognato (2003) di Alessandro Piva, Occhi di cristallo (2004) di Eros Puglielli, La vita che vorrei (2004) di Giuseppe Piccioni, La bestia nel cuore (2005) di Cristina Comencini, Mare nero (2006) di Roberta Torre, Il dolce e l’amaro (2007) di Andrea Porporati, Miracolo a Sant’Anna (2008) di Spike Lee, Sanguepazzo (2008) di Marco Tullio Giordana, Gli amici del bar Margherita (2009) di Pupi Avati, Baarìa (2009) di Giuseppe Tornatore, Noi credevamo (2010) di Mario Martone, Il sogno del maratoneta (2012) di Leone Pompucci – Miniserie TV – Rai Uno, Romanzo di una strage (2012) di Marco Tullio Giordana, Salvo (2013) di Fabio Grassadonia ed Antonio Piazza, Il bambino cattivo (2013) di Pupi Avati, Il capitale umano (2014) di Paolo Virzì, Marina (2014) di Stijn Coninx, I nostri ragazzi (2014) di Ivano De Matteo, Il nome del figlio (2015) di Francesca Archibugi.
Come regista: La città ideale (2012).

 

Martedì 30 giugno, ore 17:30
Mio cognato di Alessandro Piva (90’, 2003)

Giovedì 2 luglio, ore 21
Incontro con l’attore e regista Luigi Lo Cascio ed il critico e autore televisivo Oreste De Fornari. Presenta Cristiano Palozzi, direttore artistico del Genova Film Festival. Seguirà la proiezione di La città ideale (105’, 2012) di e con Luigi Lo Cascio

Venerdì 3 luglio, ore 22:40
I cento passi di Marco Tullio Giordana (114’, 2000)

Domenica 5 luglio, ore 18:40
I nostri ragazzi di Ivano De Matteo (92’, 2014)

PASSWORD RESET

LOG IN