Sito relativo al 19* Genova Film Festival

OLTRE IL CONFINE: IL CINEMA TURCO-TEDESCO

OLTRE IL CONFINE: IL CINEMA TURCO-TEDESCO

Oltre il Confine: il Cinema turco-tedesco. Evento speciale Fatih Akin

fATIH-AKIN

Visto il successo della sezione Oltre il Confine dell’ultimo GENOVA FILM FESTIVAL, che ha visto il tutto esaurito nelle sale persino nei primi pomeriggi delle giornate assolate di Luglio, si è pensato con il Goethe Institut, partner della sezione, di proseguire la panoramica sulle coproduzioni turco-tedesche, in particolare sulla figura di Fatih Akin, uno dei più importanti registi europei. Durante la scorsa edizione il Festival ha proposto un primo focus sul regista tedesco di origine turca, proiettando una retrospettiva composta da quattro lungometraggi di fiction e un documentario.
Quest’anno si è deciso di organizzare un evento, programmato per Venerdì 2 Dicembre alle ore 21, dedicato all’ambiente e all’impegno civile dell’artista e in particolare alla produzione di Müll im Garten Eden (Polluting Paradise / Spazzatura nel Giardino dell’Eden).

Nel 2006 il regista gira il finale del suo film Ai confini del paradiso a Camburnu, villaggio natale dei nonni, nella Turchia nord-orientale, dove gli abitanti vivono da generazioni a stretto contatto con la natura. Una catastrofe ecologica minaccia però il villaggio: una discarica costruita nel totale disinteresse nei confronti dell’ambiente, contro la quale si schierano il sindaco, gli abitanti e lo stesso Akin. Per più di 5 anni il regista filma la lotta del villaggio contro le istituzioni e testimonia le conseguenze catastrofiche del malgoverno. Uno straordinario ritratto della popolazione rurale turca, una commovente testimonianza di coraggio civile.
Vogliamo concepire l’evento non solo con la semplice proiezione del film ma affiancando una tavola rotonda sui temi affrontati. Per l’occasione è stato invitato a Genova Flaminio Zadra, produttore del film, che ha partecipato attivamente al progetto e alle riprese in Turchia ed è impegnato in questi giorni in Germania proprio sul set dell’ultimo film di Fatih Akin. Zadra ha prodotto molti dei film di Fatih Akin. Allo stesso regista è stata proposta la produzione di una testimonianza diretta sotto forma di video proprio per l’evento genovese.
Oltre a Flaminio Zadra, parteciperanno alla presentazione del film Italo Porcile, Assessore all’Ambiente del Comune di Genova e Cristiano Palozzi, direttore artistico del Genova Film Festival.

L’evento è organizzato con il sostegno di Goethe Institut e Amiu.

Fatih Akin è sicuramente il più illustre esponente del cinema turco-tedesco ed uno dei più premiati autori europei. Regista, sceneggiatore, produttore cinematografico e attore, nasce ad Amburgo nel 1973 da genitori turchi emigrati in Germania negli anni Sessanta. Dopo gli studi in comunicazione visiva nel 1994 inizia la sua collaborazione con la Wueste Filmproduktion, con cui realizzerà alcuni dei suoi film. Nel 1998 debutta come regista con il film Kurz und schmerzlos con cui vince il Pardo di Bronzo al Festival di Locarno e il Pierrot come miglior giovane regista al Bayerische Filmpreis di Monaco. Successivamente dirige Im Juli (2000), Wir haben vergessen zurückzukeheren (2001) e Solino (2002), ma è nel 2004 che riceve la consacrazione artistica con La sposa turca che vince l’Orso d’Oro al Festival di Berlino e due premi agli European Film Awards. Nello stesso anno partecipa al film collettivo prodotto da Lars Von Trier Europäische visionen. L’anno successivo dirige il suo primo documentario: Crossing the bridge – The sound of Istanbul sulla scena musicale della città, mentre nel 2006 dirige Ai confini del paradiso, secondo film della trilogia sull’amore, la morte e il demonio iniziata con La sposa turca. Ai confini del paradiso vince il Premio per la miglior sceneggiatura al 60° Festival di Cannes. Nel 2009 Akin gira Soul Kitchen, che vince il Leone d’Argento – Gran Premio della Giuria al Festival di Venezia. Nel 2014 il suo film Il padre, sul genocidio armeno, viene presentato alla 71° Mostra d’Arte Cinematografica di Venezia.

PASSWORD RESET

LOG IN