Genova Film Festival

RAPPRESENTAZIONE – TRA IL SOGNO, L’AMORE E IL DISINCANTO

RAPPRESENTAZIONE – TRA IL SOGNO, L’AMORE E IL DISINCANTO

RAPPRESENTAZIONE – TRA IL SOGNO, L’AMORE E IL DISINCANTO
Andrea Benfante (2016, 25′, fiction)

Soggetto Andrea Benfante e Francesco Staglianò; Sceneggiatura Francesco Staglianò; Fotografia Andrea Benfante e Davide Fornetti; Suono Andrea Benfante; Scenografia Andrea Benfante e Stefano Mogni; Montaggio Andrea Benfante; Musica Elaborazioni sonore di Andrea Benfante; Interpreti Andrea Benfante, Anna Giarrocco, Davide Fornetti, Stefano Mogni Produzione Anna Giarrocco Distribuzione Il Teatrino di Bisanzio;

LA TRAMA
Il Cortometraggio è ispirato all’omonima raccolta di Francesco Staglianò edita nel 2015 da Città del Sole. Il film, di genere sperimentale, è costituito da quattro episodi / poesie tra loro legati da una tematica (sogno, amore e disincanto, appunto). È l’allegorica maschera di Arlecchino che conduce lo spettatore attraverso rimandi al cinema muto di Méliès o al surrealismo di Buñuel, alla rappresentazione dei tre stati d’animo del titolo. Nel “sogno” v’è la ricerca, un viaggio iniziatico dai toni occulti da incubo, l’“amore” è raccontato da La ballata di Sara con toni retrò e suggestivi scorci della Riviera nerviese. Infine “Millenovecento” è costituito da un patchwork di suoni i e immagini che si ricollega al collage visionario dell’inizio. Gli episodi, realizzati con tecniche miste, riprendono in forma allegorica e visionaria le liriche del poeta, ricorrendo anche all’arte figurativa dello stesso con alcune animazioni d’illustrazioni e quadri.

L’ AUTORE
Andrea Benfante, prevalentemente regista e attore di teatro, è con questo cortometraggio alla sua prima esperienza cinematografica.

PASSWORD RESET

LOG IN